Pubblicato in Birra
Birra isotonica a bassa gradazione con fermentazione interrotta

La birra analcolica con proprietà isotoniche è sempre più popolare e può essere realizzata con strategie diverse, tra le quali l’interruzione della fermentazione che rimane comunque ancora una sfida.

Sull’International Journal of Food Science & Technology (vol. 54, n. 7, pagg. 2416-2424, 2019), ricercatori brasiliani hanno pubblicato i risultati dello studio sulla produzione di birra isotonica a basso tenore alcolico con fermentazione interrotta. Il principale obiettivo era comparare il prodotto sviluppato con le bevande in commercio (bevande energetiche, birra pilsen tradizionale, birre analcoliche e birra isotonica a bassa gradazione) di cui è stato valutato il pH, il contenuto alcolico (% v/v), l’acidità totale titolabile (mEq/L), osmolalità (mOsmol/kg), l’amaro secondo le unità internazionali, il colore secondo la convenzione europea dei birrai, i composti fenolici totali (mg/L di acido gallico), gli zuccheri totali e riducenti e il contenuto di sodio e potassio (mg/L). la birra isotonica a bassa gradazione sviluppata presentava caratteristiche simili alle bevande per sportivi con il vantaggio di essere più ricca in composti fenolici e avere un’osmolalità adatta. Nonostante siano stati aggiunti sali nella formulazione, non sono state registrate differenze significative nei punteggi attribuiti a tutte le birre in degustazione e nell’intenzione di acquisto.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.


Copyright © 1998 - © 2019 Chiriotti Editori S.r.l. Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy | Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480
Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | info@foodexecutive.it
Disclaimer | Website by Marco Riccardi
Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok