Food Executive

In questo numero troverete i risultati dell’analisi multimicotossina LC-MS/MS su cereali e mangimi, svolta mettendo a confronto differenti approcci di estrazioni, purificazione e calibrazione. 

Vi sveleremo la prima parte delle nuove tecnologie di processo per l’industria mangimistica presentate al Victam International di Colonia. 

Immancabili i riassunti delle ricerche internazionali su cereali, panificazione e mangimi, accompagnati dai risultati della ricerca di mercato sulla pasta in Argentina e le previsioni sul raccolto di cereali e semi oleosi per il 2019.

A seguire macchine, aggiornamenti legislativi, notizie e i prossimi appuntamenti in agenda.

International Food, azienda specializzata nella produzione di bevande vegetali da oltre 30 anni, presenta sul mercato differenti prodotti a proprio marchio e per clienti in private label. L’attenta selezione delle materie prime attraverso una filiera controllata e certificata garantisce elevati standard di qualità e sicurezza, mentre il dipartimento di ricerca e sviluppo si dedica quotidianamente alla formulazione di ricette innovative. 

Da qualche mese è disponibile la bevanda di avena senza glutine Professional, rivolta al mondo della caffetteria per realizzare un cappuccino vegano con una montatura perfetta dalla schiuma cremosa e persistente. Adatta a chi è intollerante al lattosio, facilmente digeribile e dal gusto morbido e delicato, si può consumare a colazione o come spuntino. L’avena non contiene colesterolo e ha un ridotto contenuto di grassi. Ha una buona concentrazione di betaglucani, fibre solubili con attività prebiotica che conferiscono un prolungato senso di sazietà. Numerose ricerche hanno dimostrato che l’avena è ricca di avenantramidi, una classe di polifenoli con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie ed antitumorali. Le proteine sono caratterizzate dall’aminoacido essenziale lisina e dalla prolamina avenina che presenta una bassa tossicità per i soggetti celiaci, a seconda della varietà considerata. 

L’Associazione Italiana Celiaci (AIC) consiglia prudenza riguardo l’inclusione dell’avena in una dieta senza glutine per il rischio di contaminazione con altri cereali durante i processi di coltivazione, lavorazione e stoccaggio. Tuttavia, negli ultimi anni si sta osservando l’inserimento sugli scaffali di molti prodotti a base di avena recanti in etichetta la dicitura “senza glutine”, sottoposti a rigidi controlli ed analisi, garantendo un consumo senza rischi. 


www.intfood.it
www.baristaprotagonista.it

È iniziato il conto alla rovescia per la prossima edizione della fiera BrauBeviale: dal 12 al 14 novembre 2019 Norimberga tornerà ad essere il cuore dell'industria internazionale delle bevande. Circa 1.100 espositori si sono dati appuntamento a quello che quest'anno è, a livello mondiale, il salone più importante dedicato a materie prime, tecnologie e marketing per il mondo delle bevande. 

Sugli stand si troveranno soluzioni per tutti i comparti del beverage: birra, sidro, alcolici, spumante, vino, acqua, succhi, bevande analcoliche e latticini liquidi. Sul sito della manifestazione è possibile scaricare la lista delle aziende espositrici, visionare in anteprima le novità che presenteranno e richiedere un appuntamento, per trarre il massimo profitto dalla propria visita.

BrauBeviale però è conosciuta non solo per l’offerta merceologica eccellente, ma anche per il ricco programma collaterale, che rispecchia la varietà del mondo beverage.

Per i birrifici imperdibili saranno il 7° European MicroBrew Symposium e la visita alle aree tematiche Artisan and Craft Beer Equipment e brau@home. Naturalmente sarà assegnato di nuovo anche l’European Beer Star che, sin dal suo anno di nascita nel 2004, vanta la propria patria fieristica proprio alla BrauBeviale

Nella Craft Drinks Area, sotto la guida di esperti indipendenti, si svolgeranno degustazioni di birra, di distillati, di acqua e di bevande analcoliche innovative. 

Oltre a ciò nel Forum BrauBeviale si terranno conferenze, presentazioni e tavole rotonde su temi del futuro dell’industria delle bevande (per esempio: deposito per i vuoti nel settore birra, confronto tra acqua minerale e acqua del rubinetto, presentazione di modelli imprenditoriali e di marketing di successo, digitalizzazione e automazione, cambiamento climatici e gestione del personale come chiave del successo aziendale).

BrauBeviale sarà anche il teatro di importanti premiazioni come il World BEVERAGE Innovation Award di FoodBev Media, che premia ancora una volta idee eccellenti e inedite in 25 categorie che coprono tutti gli aspetti dell'industria delle bevande. 

Per ottenere il proprio biglietto di ingresso gratuito a BrauBeviale è possibile scrivere a NürnbergMesse Italia Srl, la filiale italiana della Fiera di Norimberga.

Per ulteriori informazioni: www.braubeviale.de

Investire nell’efficienza energetica della propria azienda e renderla più competitiva sul mercato: adottando tecnologie innovative per la produzione e l’utilizzo dell’energia si intraprende un percorso che porta alla riduzione dei costi, al miglioramento dei processi e della compatibilità ambientale. In poche parole, fare efficienza conviene. Nell’ambito specifico delle aziende del settore delle bevande, gran parte del fabbisogno energetico è legato ai processi di sterilizzazione delle bottiglie piuttosto che al riscaldamento delle strutture. La sostituzione dei vecchi impianti a favore di tecnologie moderne può contribuire a ridurre i costi energetici anche fino al 30%, oltre che contenere le emissioni di CO2. A questo vantaggio si aggiunge la possibilità di sfruttare gli incentivi pubblici sugli interventi di efficientamento energetico nelle aziende.

Per le esigenze di industrie e attività commerciali, Viessmann offre una gamma di generatori di vapore, caldaie a condensazione, pompe di calore e cogeneratori, così come impianti fotovoltaici e pannelli solari termici di qualità superiore in grado di assicurare prestazioni sempre eccellenti nel tempo, interamente progettati e realizzati negli stabilimenti Viessmann. Viessmann offre inoltre una gamma completa di accessori per realizzare impianti completi chiavi in mano da un unico fornitore, oltre a un servizio di consulenza interna che accompagna l’impianto dalla fase di progettazione all’installazione e messa in funzione, oltre alla successiva manutenzione e assistenza. 

Nel nostro blog trovate utili approfondimenti per l’efficienza energetica nelle aziende, con la possibilità di scaricare gratuitamente una serie di guide tematiche: https://industriale.viessmann.it

Vi aspettiamo a Cibustec, pad. 3, stand A004

Viessmann
Via Brennero, 56 - 37026 Balconi di Pescantina (VR)
Tel. +39 045 6768999 – e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.viessmann.it

Il commercio internazionale di caffè verde ha fatto registrare una forte crescita nel 2018 con un aumento delle esportazioni del 5% di caffè arabica e dell’8% di caffè robusta, proveniente, a livello teorico, esclusivamente dal Brasile e dal Vietnam, i due maggiori produttori. Rispetto a quattro anni fa, è stata registrata una crescita significativa anche nelle esportazioni dall’Honduras, ma gli attuali prezzi bassi sembrano sfavorire un ulteriore aumento dell’America Centrale e altri Paesi a eccezione di Brasile e Vietnam, produttori a basso costo.

Inoltre, il commercio di caffè lavorato è risultato sostanzialmente senza variazioni nel 2018. L’Italia sta diventando il più grande esportatore di caffè tostato, superando la Germania; si registra, inoltre, una crescita significativa nelle esportazioni del caffè solubile da parte di Indonesia e Vietnam, mentre il Brasile rimane senza dubbio il maggiore esportatore di questo prodotto.

Rabobank ha individuato cinque tendenze del consumo di caffè, in termini qualitativi e quantitativi, sia globali che locali, in grado di influenzare il mercato, riportate di seguito.

La maggiore crescita del consumo fuori casa rispetto a quella del consumo a casa guida le variazioni nello stile di vita e l’innovazione nelle opzioni. I negozi specializzati in caffè sono una piccola quota del totale dei locali che servono questa bevanda, ma stanno Cambiando l’immagine del caffè e le aspettative dei consumatori.

Il consumo di caffè pronto da bere è molto diffuso in Asia: infatti il Giappone rappresenta la metà dei volumi globali, ma la sua popolarità sta crescendo anche in Europa e nell’America del Nord fornendo un’area di crescita ad ampio margine. La recente collaborazione tra Lavazza e PepsiCo, oltre all’introduzione del caffè RTD di Costa, dimostra che la linea tra soft drink e caffè è sempre più sfumata.

Nei mercati dei Paesi sviluppati continuano a crescere le capsule e le cialde, che rappresentano il 65% e il 26% dei volumi totali rispettivamente nell’Europa occidentale e nel Nord America, ed è previsto che la richiesta continui a crescere nei prossimi anni.

Il Brasile è il secondo produttore al mondo e le vendite dei prodotti premium, quali il caffè fresco e le capsule, stanno superando quelle dei prodotti standard, quali il caffè solubile e il macinato, con una previsione di crescita a doppia cifra fino al 2021.

Infine, il consumo di caffè in Cina è ancora relativamente basso, ma tutte le catene locali e internazionali stanno cercando di guadagnare presenze e visibilità nelle principali città. I consumatori cinesi si aspettano alti livelli di servizio e un numero crescente di giovani cinesi stanno introducendo l’abitudine di bere una tazza di caffè al giorno: con una media di sole 13 tazze pro capite (244 tazze in Corea del Sud), c’è un significativo margine di crescita.

 

Venerdì, 06 Settembre 2019 06:51

Elettropompe Serie 3 EBARA

Le elettropompe Serie 3 EBARA sono adatte a diverse tipologie di utilizzo, per l’alimentazione di acqua in impianti civili, agricoli ed industriali, pressurizzazione, impianti antincendio e di riscaldamento e condizionamento. 

Impiegate anche per la movimentazione di liquidi industriali, irrigazione, torri evaporative, piscine, sistemi di lavaggio e travaso liquidi, sono costruite secondo i più elevati standard qualitativi. 

La struttura esterna è stata testata ad una pressione di 14 bar in una sequenza di 1 milione di cicli, rinforzata per reggere gli sforzi e le sollecitazioni dell’impianto, ed ha alta efficienza idraulica e resistenza alla corrosione grazie alla voluta ottenuta per idroformatura. Questa tecnica combina la potenza di una pressa con la forza dell’acqua ed ha significativi vantaggi rispetto ai processi tradizionali: forma perfettamente levigata, altamente scorrevole e senza punti di saldatura.

Il corpo pompa è realizzato in AISI 304 per la SERIE 3 e in AISI 316L per le pompe della SERIE 3L, per le pompe 65-250 e le pompe 80-160/200/250 della SERIE 3L è realizzato in AISI 316 microfuso. Le giranti completamente in acciaio inox AISI 304 (serie 3) e AISI 316 (serie 3L) sono equilibrate dinamicamente in modo da ridurre le vibrazioni. La particolare tecnologia di produzione permette di sagomare la pala ottenendo valori bassi di NPSH.

L’ampia scelta di tenute meccaniche ne consente l’impiego in svariate applicazioni per la compatibilità chimica con liquidi aggressivi e per soddisfare un'ampia gamma di esigenze. L’utilizzo di diverse tipologie di materiali, la possibilità di inserire tenute meccaniche speciali e al contempo l’ampiezza delle performance garantite fanno delle elettropompe Serie 3 EBARA una “squadra” vincente.

EBARA Pumps Europe S.p.A.
Via Torri di Confine 2/1 int. C - 36053 Gambellara (Vicenza), Italia
Tel. +39 0444 706811 - Fax: +39 0444 405811
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.ebaraeurope.com

Tecno Pack S.p.A. è sinonimo di innovazione tecnologica, affidabilità e serietà, in grado di offrire soluzioni sempre al vertice del settore degli impianti e delle confezionatrici orizzontali flow pack.

È un’azienda leader nel settore food che può vantare referenze, sia a Livello nazionale che mondiale, fra le più importanti industrie; infatti, marchi come Bauli, Nestlé, Barilla, Doria, E. Mauri, Baldi carni, Buitoni e tanti altri, affidano il confezionamento in flow pack dei loro prodotti a macchinari ed impianti Tecno Pack.

Due linee tecnologiche dedicate sono state sviluppate per soddisfare altrettanti settori particolarmente bisognosi di peculiarità quali l’alta sanificabilità, la grande flessibilità nel cambio formato e l’affidabilità in ogni condizione operativa.

Per il comparto lattiero caseario ed i salumifici per il confezionamento quindi dei formaggi sia porzionati che interi e dei salumi in ogni formato troviamo la serie FP 025 SUPER EVO adatta, nelle varie versioni ed allestimenti, a lavorare in atmosfera controllata permettendo così di aumentare la shelf life dei prodotti e favorendone quindi la commercializzazione anche a lungo raggio.

 

Per gli ambienti ostili dove vengono invece trattate le mozzarelle e le “paste molli” è stata concepita la serie FP 020 full inox SUPER EVO dove si potrà apprezzare l’integrale sanificabilità del macchinario sempre unitamente a tutti i vantaggi derivati dall’elettronica di ultima generazione e dall’ormai noto “user friendly” che da sempre contraddistingue la semplicità d’uso e l’intuitività dell’interfaccia operatore touch screen delle confezionatrici Tecno Pack, lo stesso è integralmente concepito e sviluppato in azienda con il target di rendere sempre  possibile il corretto uso anche a personale non altamente specializzato.

 

I salumifici ed i caseifici e tutto il processo di lavorazione della carne e del latte avranno anch’essi a disposizione l’enorme flessibilità ed affidabilità della serie FP 027BB INOX anche in questo caso per garantire, oltre che una busta sempre perfetta ed a tenuta stagna in Atmosfera Controllata, una lunga vita agli insaccati ed ai formaggi ed una perfetta fragranza all’utilizzatore finale.

Completano la nostra offerta tecnologica le enormi potenzialità di asservimento automatico delle nostre confezionatrici, dal caricamento  dei prodotti, fino ad arrivare al fine linea; anche in forma modulare e step by step, in tal senso lo staff Tecno Pack è sempre disponibile a valutare,  di concerto con la propria utenza, le proposte più idonee per portare il giusto grado di automazione richiesto; fino ad arrivare a soluzioni integralmente automatiche ed integrate come l’impianto integralmente automatico per il confezionamento primario, secondario, terziario di Hamburger surgelati di recente fornito alla Baldi Carni di Jesi (AN)  


Tecno Pack sarà presente al Cibus Tec 2019 di Parma, in programma dal 22 al 25 Ottobre (Pad. 2 Corsia C Stand 032) a completa disposizione di tutti gli operatori del settore, dal piccolo caseificio alla grande industria di trasformazione, certa di fornire sempre una soluzione tecnica costantemente al vertice, un vero vestito su misura rispetto ad ogni esigenza di packaging industriale della piccola, media e grande industria alimentare.


Tecno Pack SpA
Via Lago di Albano 76 – I-36015 Schio (VI) – Italy 
Tel. +39 0445 575661 - Fax. +39 0445 575672
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.tecnopackspa.it

I composti fenolici forniscono importanti attributi di qualità ai vini rossi: si trovano all’interno dei vacuoli delle cellule vegetali della buccia e dei vinaccioli dell’uva e, durante la macerazione, si diffondono nel mosto/vino solo in seguito alla rottura della parete cellulare vegetale. Gli enzimi pectolitici e gli ultrasuoni ad alta potenza possono facilitare questo processo. Lo studio dei ricercatori spagnoli pubblicato sulla rivista Food and Bioprocess Technology (vol. 12, n. 8, pagg. 1330-1339, 2019) analizza l’efficacia d’estrazione dei composti fenolici utilizzando enzimi pectolitici e ultrasuoni applicati in due differenti tempi del periodo di macerazione, singolarmente o in combinazione. Le caratteristiche cromatiche dei vini sono state analizzate per spettrometria e cromatografia alla fine della fermentazione alcolica e dopo tre mesi di bottiglia.

Il trattamento con solo enzimi ha aumentato la concentrazione di tannini al 13%, mentre gli ultrasuoni hanno incrementato sia l’estrazione di antocianine che di tannini (rispettivamente 7 e 16%). La combinazione di enzimi e ultrasuoni applicati entrambi all’inizio della macerazione, non hanno portato a miglioramenti significativi di quelli ottenuti con i trattamenti singoli, anche se, quando gli enzimi sono stati lasciati agire nei primi giorni della macerazione da soli prima dell’applicazione degli ultrasuoni, è stato osservato un effetto sinergico statisticamente significativo, con un aumento dell’intensità del colore al 18% e del contenuto in fenoli totali al 21%, ma soprattutto della concentrazione dei tannini al 30% alla fine della fermentazione alcolica.

Il termine etichetta chiara, che Innova Market Insights ha coniato nel 2015 per la classifica delle principali tendenze del settore alimentare, è pienamente entrato nel modo di parlare dell’industria, utilizzato regolarmente in diverse campagne di marketing con sempre nuovi impegni sul tema. Lo stato di tendenza dominante del “pulito” è dimostrato dal fatto che circa il 28% delle bevande e degli alimenti lanciati a livello globale e registrati da Innova nel 2018 riporta in etichetta una o più dichiarazioni, quali naturale, biologico, senza additivi o conservanti e privo di OGM, con un picco del 39% negli Stati Uniti.

Sono anche stati registrati aumenti di interesse nelle aree correlate delle diete vegane o paleo e anche nella riduzione al minimo della lavorazione, che comprende l’uso di tecnologie, quali la pressione a freddo o il trattamento ad alta pressione. Questa tendenza corre parallela all’attenzione per le problematiche etiche, quali il commercio equosolidale e la sostenibilità, il confezionamento, l’ambiente e il benessere animale.

La tendenza senza additivi/conservanti continua a essere forte con un 15% dei lanci totali del 2018, oltre il 20% negli Stati Uniti, Paese che, peraltro, fa registrare livelli più alti dell’uso di tutti i tipi di posizionamento dell’etichetta pulita soprattutto nell’ambito dell’assenza di OGM (17,8%).

L’aroma continua a rimanere il fattore numero uno che influenza le decisioni d’acquisto, anche se la tendenza dell’etichetta pulita è diventata un movimento che si focalizza sul consumatore consapevole che cerca di fare scelte alimentari responsabili: non solo buono e salutare, ma anche sostenibile ed etico.

Biologico e senza OGM da soli non sono sufficienti e le aziende stanno ponendo l’attenzione su benefici addizionali quali le diete vegane o paleo oltre agli ingredienti locali, con lo sviluppo di edizioni limitate o stagionali.

Pagina 1 di 1930

Copyright © 1998 - © 2019 Chiriotti Editori S.r.l. Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy | Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480
Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | info@foodexecutive.it
Disclaimer | Website by Marco Riccardi
Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok