Martedì, 11 Agosto 2015 09:07

Cioccolato e rischio di diabete

Il regolare consumo di piccole porzioni di cioccolato potrebbe ridurre il rischio di diabete secondo quanto recentemente pubblicato da un ricercatore della City University of New York sulla rivista Clinical Journal (vol. 34, n. 1, pagg. 129-133).
Studi in vitro e su ratti e test a breve termine sull’uomo suggeriscono che alcuni composti presenti nel cioccolato possano potenziare la sensibilità all’insulina. L’obiettivo di questo studio è testare l’associazione epidemiologica tra il consumo di cioccolato a lungo termine e il rischio di diabete.
È stato seguito il consumo di cioccolato dei 7.802 partecipanti all’Atherosclerosis Risk in Communities Cohort per più di 13 anni e i risultati indicano che coloro che consumavano una porzione da 30 g di cioccolato dalle 2 alle 6 volte alla settimana avevano il 34% in meno di probabilità di contrarre il diabete di coloro che mangiavano meno di 1 porzione di cioccolato al mese. Coloro che mangiavano cioccolato 1-4 volte al mese hanno fatto registrare una riduzione del rischio del 13%, ma, fatto interessante, i partecipanti che mangiavano 1 porzione o più al giorno avevano ancora una riduzione del 18% del rischio di contrarre il diabete.
È stato dimostrato che i flavanoli presenti nel cioccolato migliorano la sensibilità all’insulina negli uomini e il metabolismo del glucosio negli animali anche se sono necessari ulteriori studi per confermare questi dati.
I flavanoli sono presenti ad alte concentrazioni nei prodotti a base di cioccolato, soprattutto nel cioccolato fondente.
Pubblicato in Ricerca Applicata
Venerdì, 08 Febbraio 2013 13:10

Cioccolato funzionale

Ricercatori dell’Università di Zagabria hanno sviluppato un cioccolato ricco in polifenoli ottenuti dalle foglie dei lamponi. Sulla rivista Food Research International (Vol. 48, n. 2, pagg. 820-830) sono stati pubblicati i risultati dello studio sul contenuto in composti bioattivi e sulle proprietà fisiche e sensoriali del cioccolato al latte, semidolce e fondente arricchito con l’estratto concentrato (1 e 3%) e liofilizzato (1%) delle foglie del lampone (Rubus idaeus L.).

Molti dei benefici potenziali per la salute delle foglie del lampone sono attribuiti ai composti polifenolici, soprattutto l’acido ellagico e gli ellagitannini, che forniscono il sapore tipico dell’infuso delle foglie di lampone.

I ricercatori hanno notato che l’aggiunta del 3% dell’estratto concentrato ha ridotto il parametro relativo alla distribuzione delle dimensioni delle particelle in tutti i tipi di cioccolato, fornendo un prodotto più duro con una maggiore viscosità e ruvidezza, non attraente e inaccettabile dal punto di vista sensoriale. L’aggiunta di estratto liofilizzato ha aumentato le dimensioni delle particelle di tutti i tipi di cioccolato senza apportare differenze significative sulla superficie del cioccolato: questa è considerata la soluzione migliore in termini visivi, strutturale e aromatici. L’aggiunta dell’1% di concentrato o di liofilizzato non altera il contenuto totale in fenoli del cioccolato arricchito rispetto ai campioni di riferimento, mentre l’aggiunta del 3% di concentrato ha portato a un aumento del contenuto totale di fenoli in tutti i tipi di cioccolato.

I ricercatori affermano che le proprietà fisiche e sensoriali ottimali possono essere raggiunte se è utilizzato il liofilizzato delle foglie di lampone.

www.rssl.com

Pubblicato in Ricerca Applicata

Copyright © 1998 - © 2019 Chiriotti Editori S.r.l. Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy | Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480
Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | info@foodexecutive.it
Disclaimer | Website by Marco Riccardi
Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok