Pubblicato in Faravelli corner
Migliora la resa e taglia la spesa. E' la fibra di avena SunOpta
Di fronte ad un’economia altalenante, tutti gli operatori del mercato mirano ove possibile ad una riduzione dei costi. L’industria alimentare non è da meno: gli esperti del settore carne si trovano ogni giorno a confrontarsi con il non facile compito di formulare prodotti che rispondano alle esigenze di un mercato sempre più raffinato, cercando allo stesso tempo di risparmiare sui costi di produzione. Una sfida impegnativa che a volte può essere vinta grazie ad un ingrediente in grado di fare la differenza, come la fibra di avena. 
Ripieni di carne, salami, bocconcini di pollo, polpette, sughi, condimenti per pizza, salse e sostituti della carne per vegetariani: sono solo alcuni dei prodotti in cui è possibile utilizzare con successo la fibra di avena.
Da oltre 20 anni SunOpta Ingredients Group produce fibra di avena di altissima qualità, ottima sia per i prodotti avicoli, che per i prodotti a base carne, contribuendo a risultati importanti a livello economico e nutrizionale. 
Caratteristica principale delle fibre è la loro capacità di trattenere l’acqua e i grassi, così da incrementare la resa del prodotto quando viene cotto. Le fibre migliorano notevolmente struttura e succosità, anche nel caso di prodotti con un ridotto contenuto di grassi, di cui prevengono l’eccessivo essiccamento o, al contrario, un eccessivo rilascio di liquidi. Rendono inoltre il prodotto finale più facilmente affettabile. Sono estremamente semplici da incorporare a secco direttamente alla carne o in combinazione con le spezie, prima di trattare la carne. Sono inoltre molto stabili alle alte temperature. Il dosaggio consigliato, in funzione dell’applicazione finale, varia dall’ 1 al 3%. 
Tra le referenze, le più idonee per prodotti a base carne sono tre: Oat fiber 610, Oat fiber 770 e Oat fiber 780. Si differenziano per il contenuto in fibra e per la capacità di legare l’acqua.
Di seguito un esempio di come l’impiego di fibra d’avena in carne macinata permetta un incremento della resa ed una riduzione del rilascio di liquidi.

Faravelli-Sunopta2.jpg

Metodo:
- Incorporare il 3% di fibra al 75% di carne magra macinata
- Coprire e riscaldare nel microonde per 3 minuti.
Nei sughi (in particolare nei ragù) e nei condimenti l’aggiunta di fibre può dare ottimi risultati sia sull’aspetto del prodotto, che risulta più invitante ed omogeneo, che sulla struttura, perché durante la fase di riscaldamento la fibra permette di ridurre la separazione dell’olio e dei liquidi.
Il vantaggio più evidente, tuttavia, è quello economico, grazie al notevole risparmio nei costi che si realizza sostituendo una parte della carne con fibre ed acqua. Anche in questo caso il risultato finale è una migliore resa del prodotto.
La fibra di avena è estremamente versatile. Contribuisce a migliorare gli alimenti in cui trova impiego, apportando numerosi vantaggi sia in termini funzionali che nutrizionali. Il suo utilizzo consente di proporre prodotti a ridotto contenuto in grassi o calorico, fattore che sicuramente può far gola a molti consumatori. 
Garantisce un’etichetta “amica”, in cui può comparire la dicitura “fibra d’avena”, termine che sicuramente non incute timore tra i consumatori. 
La fibra di avena SunOpta è distribuita in esclusiva in Italia da Giusto Faravelli SpA.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.


Copyright © 1998 - © 2019 Chiriotti Editori S.r.l. Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy | Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480
Partita Iva e Codice Fiscale 01070350010 | info@foodexecutive.it
Disclaimer | Website by Marco Riccardi
Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito.
Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok