Pubblicato in Ingredienti
La domanda di sale guidata dalla chimica e dalla regione Asia-Pacifico

Secondo il nuovo studio “Global Salt” di Freedonia Group, è previsto che la domanda di sale raggiunga i 346 milioni di tonnellate nel 2023, grazie, soprattutto, alla richiesta dell’industria per la produzione di cloro, soda caustica e carbonato di sodio sintetico. Ma le vendite di sale saranno anche sostenute dall’industria alimentare e dai produttori di mangimi in quanto il consumo di alimenti confezionati e di proteine animali cresce di pari passo con i guadagni nei Paesi occidentali.

Dallo studio emerge che la regione dell’Asia-Pacifico rimarrà il mercato più importante grazie alle industrie chimiche, tessili e farmaceutiche; la domanda di sale crescerà più rapidamente in Africa e Medio Oriente, guidata dalla diversificazione industriale della regione.

L’evaporazione solare rimane il metodo di produzione più popolare e le zone climatiche più favorevoli si trovano nell’America Centrale e nel Sud America, nella regione Asia-Pacifico e in Africa-Medio Oriente.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer