Food Executive

Diversi studi forniscono indicazioni per l’uso di fibre dietetiche nella modulazione del microbiota intestinale, ma sono scarse le informazioni riguardanti altri componenti degli alimenti, quali i polifenoli, strettamente correlati. Lo scopo del lavoro pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry (2014, 62 (23), pagg. 5330-5336) era di esplorare l’associazione tra l’assunzione di fibre e polifenoli con la dieta e la composizione del microbiota fecale in 38 adulti in buona salute, dei quali 27 donne e 11 uomini di età compresa tra 56 e 57 anni. L’assunzione con gli alimenti è stata registrata tramite un questionario annuale sulla frequenza (FFQ).
La quantificazione delle popolazioni microbiche nelle feci è stata realizzata con una PCR quantitativa.
È stata trovata un’associazione negativa tra l’assunzione di pectine e flavanoni delle arance e i livelli di Blautia coccoides e di Clostridium leptum. Per contro, il pane bianco, fornendo emicellulosa e amido resistente, è stato associato in modo diretto con i Lactobacillus
I ricercatori suggeriscono che l’effetto positivo sui livelli di Lactobacillus potrebbe essere limitato da altri alimenti consumati normalmente con il pane, anche se non è stata trovata alcuna associazione tra questi alimenti e il microbiota intestinale.
Pertanto, la ricerca futura dovrebbe puntare sulla dieta piuttosto che sui singoli composti.
Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer