Pubblicato in Mercati Consumi
Domanda di imballaggi per carni rosse, bianche e prodotti ittici in milioni di dollari (Freedonia).

Secondo l’analista di mercato Freedonia, negli Stati Uniti la domanda di imballaggi per carni rosse, pollame e frutti di mare segnerà un aumento del 3,2% l’anno, fino a raggiungere nel 2017 il valore di 9,7 miliardi di dollari. I progressi saranno guidati da un aumento della produzione di questi alimenti, accanto all’accelerazione prodotta dall’aumento delle entrate nel settore della ristorazione. Le prospettive per il settore imballaggio beneficeranno ulteriormente della svolta significativa verso i prodotti a libero servizio tra i rivenditori di generi alimentari, nonché della maggiore diffusione di porzioni più piccole e di articoli elaborati finalizzati ad una preparazione sempre più rapida. Inoltre, come riflesso del crescente numero di nuclei familiari costituiti da una o due persone e dello sforzo dell’industria di trasformazione e della distribuzione di contenere i prezzi di vendita, in particolare nel settore delle carni, aumenterà anche la domanda di porzioni singole o comunque più contenute.

La crescita della domanda di imballaggi flessibili supererà quella degli imballaggi rigidi per effetto delle buone prospettive per buste e film ad alta barriera e dell’ampliamento delle applicazioni dei primi a spese dei secondi, dovuto ai vantaggi di sostenibilità derivanti dalla riduzione dell'uso di materiale e dai costi di spedizione significativamente più bassi. La crescita degli imballaggi rigidi sarà invece limitata dalla maturità delle applicazioni e dagli svantaggi competitivi del cartone ondulato, delle lattine in metallo e degli astucci in cartone.

La crescita più rapida fino al 2017 interesserà secondo Freedonia gli imballaggi per il pollame, grazie ai vantaggi del prodotto in termini di costi inferiori e profilo nutrizionale più favorevole. Le carni rosse continueranno ad essere il comparto di maggiori dimensioni, anche se qui la crescita terrà faticosamente il passo con la media complessiva. Mentre le applicazioni per il pesce hanno accelerato le loro performance nel periodo 2007-2012, i progressi saranno in ritardo rispetto alla media complessiva a causa della crescente quota della domanda di frutti di mare soddisfatta dalle importazioni.

Il mercato dei prodotti pronti al consumo registrerà la crescita più rapida, trainata da un’ampia scelta di alimenti preparati per asporto in gastronomie e altri punti vendita, dal momento che i consumatori, sempre più a corto di tempo, continueranno a cercare soluzioni di pasto economiche e in grado di ridurre i tempi di preparazione. I progressi nel mercato dei prodotti freschi e surgelati verranno alimentate dalla crescente importanza del confezionamento per il pronto servizio e in atmosfera modificata per estendere la shelf-life di carni, pollame e frutti di mare freschi. Nel mercato degli elaborati, i progressi rifletteranno una maggiore attenzione agli articoli con margini maggiori, progettati per offrire comodità.

Lascia un commento

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer