Pubblicato in Mercati Consumi
Trend positivo per gli imballaggi metallici rigidi in Europa
L’Istituto di ricerche di mercato Ceresana ha dedicato una recente indagine agli imballaggi metallici rigidi in Europa da cui si evince che si tratta di un comparto che non conosce crisi. Acciaio e alluminio sono materiali sostenibili per la realizzazione di imballaggi attraenti: aspetto di alta qualità, eccellenti proprietà barriera e migliori requisiti per la rilavorazione, tanto che già oggi il tasso di riciclo per gli imballaggi metallici in Europa supera il 70%. Tuttavia, il metallo deve far fronte ad una concorrenza sempre più accesa da parte di altri materiali, in particolare le plastiche.
In questa indagine viene preso in considerazione il mercato europeo di lattine, tubi, altri contenitori e tappi e chiusure in metallo. Ne sono esempi le lattine di birra, i vassoi per i pasti pronti, tubi per prodotti farmaceutici, secchi di vernice ma anche imballaggi per il trasporto pesante di merci industriali come i contenitori intermedi per prodotti sfusi IBC. Secondo Ceresana, il volume del mercato europeo degli imballaggi rigidi in metallo arriverà presumibilmente a circa 284 miliardi di unità nel 2021.

Le bevande energetiche mettono le ali al comparto delle lattine
Dal 2005, l'aumento in Europa delle vendite di bevande energetiche, l'introduzione di nuovi prodotti, il prezzo favorevole e le eccellenti proprietà di riciclo hanno causato un aumento del consumo di lattine di metallo per il confezionamento di bevande analcoliche, ad un tasso superiore al 4% annuo. Il fatto che le bevande a base di miscele con la birra stiano diventando sempre più popolari, spiega in parte l'aumento dell’utilizzo di lattine nel packaging della birra. Inoltre, la situazione economica attuale in Europa fa sì che i consumatori consumino meno in bar e ristoranti, ma comprino più bevande nei supermercati, spesso lattine, da bere a casa. Ceresana prevede una perdita di quote di mercato per le bottiglie riutilizzabili per il confezionamento della birra.

Conserve, freschi o surgelati - una questione di budget?
Dal 2008, gli alimenti in scatola hanno guadagnato popolarità in alcuni Paesi, a causa della distorsione economica. Il loro prezzo relativamente economico e la facilità di stoccaggio, poco dispendioso in termini energetici, sono proprietà nuovamente apprezzate da molti consumatori. Così negli ultimi anni, il consumo di barattoli metallici per alimenti è aumentato di oltre un miliardo di unità in Europa. È pur vero che in sempre più Paesi si sta palesando la tendenza al passaggio dai cibi in scatola a quelli freschi o surgelati, considerati più sani. Quindi, anche se si immagina che per qualche anno continueranno a persistere modelli di consumo tipici dei tempi economicamente difficili, nel medio e lungo termine Ceresana si attende un calo dei consumi del cibo in scatola, anche nei Paesi in cui sono calati i redditi disponibili.

Più tubetti di alluminio in età avanzata
I tubetti e altri contenitori in plastica diventano sempre più importanti nel confezionamento di alimenti come salse e condimenti. Grazie alle loro ottime proprietà barriera nei confronti di aria, luce e componenti volatili e alla resistenza al calore, comunque, i tubi in alluminio continueranno ad essere ampiamente utilizzati nel settore farmaceutico. Nei prossimi anni, l'ulteriore espansione dei sistemi sanitari dell'Europa orientale promuoverà il consumo di tubi di alluminio, mentre in Europa occidentale l'invecchiamento della popolazione potrà incentivarne il consumo, in seguito all’aumento di problemi articolari e reumatismi che indurranno un aumento della domanda di pomate analgesiche.

Sempre più tappi in alluminio e meno sughero per il vino
In particolare nel segmento delle bevande, gli imballaggi in vetro hanno perso terreno, per cui anche il mercato dei tappi di metallo è destinato a cambiare. Per quanto riguarda le bevande analcoliche non si prevedono aumenti, mentre le prospettive del segmento del vino o nel campo della cosmetica e farmaceutica sono significativamente più positive. Per lungo tempo, i tappi in sughero per il vino non hanno avuto alcuna seria concorrenza, ma poco a poco si è cominciato a utilizzare i tappi in plastica. Nel frattempo, i tappi a vite in alluminio hanno mostrato lo sviluppo più dinamico perché, oltre ad avere molte altre proprietà positive, consentono di aprire la bottiglia senza bisogno di attrezzi e permettono di richiuderla.
L’indagine di Ceresana considera il mercato degli imballaggi rigidi metallici nella regione europea in generale e in, nello specifico, in 23 Paesi, nel periodo dal 2005 al 2021.

Lascia un commento

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer