Pubblicato in Mercati Consumi
Il mercato dei dolcificanti alternativi
È previsto che il mercato globale dei dolcificanti alternativi cresca in modo continuo durante il periodo 2015-2021. Uno dei principali fattori di crescita sarà l’aumento della domanda per prodotti più salutistici a basso contenuto calorico e i produttori lanceranno altri sostituti dello zucchero anche a causa della crescita dei prezzi dello zucchero.
Il rapporto redatto da Transparency Market Research mette in evidenza le attuali tendenze di mercato e fornisce le previsioni per il periodo 2015-2021.
Uno studio recente rivela che i dolcificanti a basso contenuto calorico non aumentano il rischio di tumore; i dolcificanti alternativi naturali sono utili nel controllo delle calorie e nel miglioramento della salute in generale. L’aumento del tasso di obesità, della popolazione affetta da diabete e altri problemi di salute stanno alimentando la richiesta di prodotti senza zucchero a basso contenuto calorico.
Per contro, il consumo eccessivo di bevande gasate dietetiche, contenenti sucralosio, aspartame o saccarina, potrebbero causare problemi quali diabete, obesità e disturbi cardiaci, oltre alla sindrome metabolica. 
In termini di tipologia di prodotto, il mercato è segmentato in sciroppo di fruttosio (HFS), dolcificanti ad alta intensità (HIS) e dolcificanti a bassa intensità (LIS). In termini di applicazione, i dolcificanti alternativi sono divisi in bevande, quali soft drink dietetici, tè e caffè pronti da bere e succhi, e in alimenti, quali prodotti di confetteria, dolcificanti da tavola, chewing gum, cioccolato, prodotti da forno e lattiero caseari. Inoltre, i dolcificanti alternativi sono utilizzati nei prodotti per la cura della persona, quali dentifrici o collutori, e prodotti farmaceutici. I dolcificanti ad alta intensità sono i più popolari tra i consumatori, seguiti dallo sciroppo di fruttosio, mentre i dolcificanti a bassa intensità e i polioli stanno gradualmente sostituendo quelli ad alta intensità  e lo sciroppo di fruttosio negli alimenti e nelle bevande.
In termini geografici, il mercato è segmentato in America settentrionale, Europa, Asia pacifica e resto del mondo. L’America del Nord deteneva la più grande quota del mercato dei dolcificanti alternativi nel 2014. La crescita di questa regione è dovuta al crescente problema dell’obesità e ad altri problemi relativi alla salute, quali disturbi cardiovascolari e diabete. Inoltre, i produttori di alimenti e bevande stanno sviluppando prodotti a basso contenuto calorico e senza zucchero per rispondere alle necessità dei consumatori. La crescente obesità, comunque, determina un calo dei consumi dei soft drink in Nord America e in Europa che implica una diminuzione dell’utilizzo dei dolcificanti ad alta densità in queste regioni come pure la domanda per i dolcificanti artificiali.
L’Asia pacifica deteneva la seconda quota seguita dall’Europa e dal resto del mondo.
Il rapporto analizza i diversi fattori che influenzano la crescita del mercato dei dolcificanti naturali e aiuterà i produttori, i fornitori e i distributori di dolcificanti alternativi a capire le tendenze presenti e future di questo mercato e formulare le loro strategie di business.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA