Pubblicato in Mercati Consumi
Dieci cose da tenere d’occhio fra i beni di consumo nel 2016
Come di consueto, a inizio anno l’analista Canadean illustra le principali tendenze che andranno a influenzare il settore molto dinamico dei prodotti di consumo nel 2016, fra cui si distinguono salute, benessere, tecnologia, praticità e appagamento dei sensi.

Proteine vegetali
Da un po’ di tempo le proteine sono superstar nel settore alimentare, ma nubi di tempesta si addensano sopra quelle di origine animale. Fra i principali alleati, per quanto improbabili, delle proteine vegetali si contano gli atleti vegetariani, che potrebbero contribuire a creare un nesso fra vegetali e prestanza atletica. Sono quindi da tenere d’occhio le proteine vegetali, che nel 2016 dovrebbero cominciare la loro ascesa.

Il ritorno dei grassi
I “cattivi” per la salute tendono ad avere un andamento ondivago nel settore alimentare, ma le cose sono migliorate per uno dei più grandi nemici degli ultimi decenni: i grassi. Il grasso è stato effettivamente promosso come ingrediente vantaggioso per la salute in categorie che non ci si aspetterebbe, come l'acqua in bottiglia. L’acqua funzionale FATwater, ad esempio, recentemente lanciata negli Stati Uniti, contiene trigliceridi a catena media (MCT) derivati dall’olio di cocco.

Bibite più decise
Quest’anno, attenzione alle “bibite da duri”, che andranno a riempire il vuoto fra gli "alcopops" eccessivamente dolci e bevande più sofisticate, come birra, vino o liquori.

Routine nella cura personale
Le operazioni per la cura di sé sono sempre più dettagliate e specifiche a seconda dell’ora del giorno, degli eventi a cui dobbiamo partecipare o addirittura del luogo in cui di effettuano, il che va a ridisegnare il mercato. La tendenza dei consumatori più giovani a cambiare stile o look in base al momento della giornata dovrebbe fornire un terreno fertile all'innovazione in questo ambito nel 2016.

Mangia e bevi
I recenti sviluppi come la polvere di arachidi in formato bevibile e l’espandersi di innovazioni nel comparto delle minestre da bere che riempiono il vuoto fra zuppe e frullati suggeriscono che il concetto di pasto da bere può essere un'idea ormai accettabile.

Piccolo è bello
I consumatori si stanno appassionando ai piccoli marchi e ai prodotti di aziende più piccole. Quindi, quest’anno occhio al crescere dei lanci di novità non troppo elaborate e non prodotte in serie.

Addio agli Ogm 2.0
Gli organismi geneticamente modificati sono una calamita per le polemiche fin dalla loro creazione, ma shelf-life più lunga, riduzione degli sprechi alimentari e un uso più efficiente delle risorse naturali nell’insieme rendono gli Ogm di nuova generazione un tema sempre più "verde".

Agrodolce
Nel 2016 l’acido potrebbe essere la prossima grande tendenza di sapore per alimenti e bevande, dalla birra, a caramelle e verdure.

Appagamento dei sensi
I consumatori sono portati a trasgredire, ma anche a sentirsi in colpa per questo. Ora c'è una soluzione a questo enigma, aggiungendo ingredienti tipicamente considerati salutistici a quelli più golosi. Si tratta di una nuova tendenza che sta prendendo piede.

Bellezza anti-inquinamento
Nel 2016 promette di diventare un trend la ricerca di prodotti per la cura della pelle e dei capelli studiati per combattere gli effetti dell'inquinamento nelle città e potremmo anche vedere soluzioni specifiche per la pelle contro l'inquinamento all’interno o all’esterno.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer