Pubblicato in Mercati Consumi
Salgono nel mondo le alternative al latte e scende il latte bianco nei mercati sviluppati
Un recente report dell’analista Canadean dedicato al settore delle alternative al latte evidenzia a lungo termine un calo dei consumi di latte bianco in Occidente, mentre i prodotti alternativi mostrano un notevole potenziale.
In base alle previsioni, il mercato del latte bianco, considerando qui quello confezionato di tutte le specie animali commerciali, non aromatizzato, è destinato a ridursi in gran parte del mondo sviluppato tra il 2016 e il 2021.
Il declino colpirà più pesantemente il Nord America, con una perdita di due miliardi di litri di latte bianco entro il 2021, pari a un tasso composito di crescita annua negativo (CAGR) di quasi il 2%, e questo in seguito alla riduzione delle occasioni di consumo del latte bianco e alle generalizzata tendenza globale per la salute e il benessere, particolarmente diffusa in Occidente. Al contrario, i mercati emergenti si aspettano un aumento delle vendite di latte bianco entro il 2021, trainati dalla regione del Medio Oriente e del Nord Africa, dove il mercato si espanderà con un CAGR del 4,9%.
Canadean attribuisce la contrazione delle vendite di latte bianco nei mercati sviluppati al rapido allontanamento dal suo consumo durante la colazione a casa, spesso vista come il pasto tradizionale in cui si beve il latte e, secondo l’analista Abigail Kendall, dal momento che le esigenze dei consumatori si stanno sempre più spostando verso soluzioni di consumo “in movimento” per la colazione, il latte potrebbe non essere considerato un prodotto fondamentale per iniziare la giornata. Inoltre, i presunti benefici per la salute associati al consumo di latte bianco, come l’assunzione di proteine ​​e calcio, vengono messi in secondo piano dalle preoccupazioni suscitate dal suo elevato tenore in grassi.
La forte crescita dei mercati del latte nei Paesi emergenti come il Cile può essere in parte attribuita a programmi di educazione su questo alimento intrapresi nelle scuole, un concetto meno popolare nei Paesi occidentali a causa delle differenze degli stili di vita.
Le alternative al latte, come quello di soia, sono viste sempre più come bevande alla moda e una scelta più attenta alla salute rispetto al bianco latte. Questa tendenza è potenziata dalla crescente popolarità del veganismo e dall’aumento dell'incidenza dell’intolleranza al lattosio nella popolazione generale.
I consumatori amano l'innovazione nelle loro bevande, e questo si può riscontrare nelle nuove categorie di latte che sembrano essere più attraenti rispetto alla categoria ormai matura del bianco latte. Quindi, latte di soia e altri prodotti alternativi dovrebbero godere di una crescita in tutte le regioni del mondo fino al 2021.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA