Pubblicato in Mercati Consumi
Gli snack sempre più senza zucchero

La società di ricerche di mercato globale Euromonitor International ha presentato una nuova ricerca dedicata all’evoluzione degli snack, sempre più ispirati a criteri salutistici e quindi alla riduzione del contenuto di zuccheri.

Secondo l’indagine, gli spuntini sani sono aumentati del 7%nel 2014-2015 rispetto a quelli tradizionali, che hanno registrato un incremento del 5%. La crescita dei primi è stata trainata da Europa Occidentale e Nord America, che insieme hanno totalizzato + 10,8 miliardi di dollari dal 2011 al 2016, una tendenza emergente che potrebbe trasformare l'industria alimentare.

La “guerra allo zucchero” ha intaccato la domanda potenziale di snack dolci dal momento che i consumatori hanno una maggiore consapevolezza degli ingredienti utilizzati nella produzione alimentare e sono più prudenti sul loro consumo. Secondo un recente sondaggio Euromonitor, il 47% degli intervistati a livello globale cerca alimenti a ridotto contenuto o senza zuccheri, anche a causa della demonizzazione di questo ingrediente che, inevitabilmente, ha indotto un cambiamento nella formulazione degli snack. Nel 2015, l’utilizzo globale di dolcificanti negli snack convenzionali è stato pari a 15,5 milioni di tonnellate, mentre in confronto, i nuovi snack ne incorporano meno di un quinto, fermandosi a 3 milioni di tonnellate.

Questa tendenza salutistica non solo favorisce il passaggio ad altri ingredienti, ma anche nuove strategie di riduzione delle confezioni, e rende evidente una polarizzazione crescente dei pack di snack tradizionali, dal momento che i formati più grandi sono commercializzati per un consumo condiviso, e quelli più piccoli vengono più comunemente proposti come “pacchetti di calorie”. Lo scopo di questi nuovi formati è favorire un maggiore controllo della porzione e ridurre il senso di colpa di acquistare uno sfizio, pur aumentando l'acquisto d'impulso. 

I consumatori sono sempre più consapevoli dell'importanza di un peso corretto nella prevenzione del diabete e di altre malattie, per cui ridurre al minimo l'assunzione di zucchero e di calorie è una delle priorità dei consumatori. Quindi si prevede che questi prodotti si conquisteranno una quota più ampia del mercato degli snack, con ripercussioni ulteriori sulle acquisizioni.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer