Pubblicato in Mercati Consumi
Amcor si riconferma leader in Europa nel settore delle plastiche
I recenti cambiamenti strutturali nell’industria delle plastiche da imballaggio sono stati documentati in un nuovo rapporto dell’analista Applied Market Information (AMI). 
Aggiornando la sua indagine sui 50 principali produttori di imballaggi in plastica in Europa, AMI ha riscontrato un recupero dopo le fusioni dovute alla crisi finanziaria ed un rafforzamento delle attività di cessione e acquisizione, dal momento che le aziende cercano di ristrutturare le loro imprese, aumentare le proprie quote di mercato e il valore aggiunto. 
I primi cinque produttori di imballaggi in plastica in Europa coprono quasi l'intera gamma di imballaggi in plastica, e vale la pena notare che quasi tutti sono stati coinvolti in qualche forma di cambiamento aziendale o ristrutturazione. Il gruppo Amcor si riconferma il più grande produttore di imballaggi in plastica in Europa in termini di valore, dopo l’acquisizione della divisione imballaggi flessibili della Alcan. Questa acquisizione segue le precedenti dismissioni delle sue attività nel confezionamento rigido, legate alla produzione di contenitori in PET. Di conseguenza il gruppo si è concentrato sul  più remunerativo mercato degli imballaggi flessibili che ne hanno portato il fatturato 2013 ad un valore stimato in 3 miliardi di euro in Europa. 
In termini di volumi il primo posto spetta al gruppo austro-tedesco Alpla-Werke, che si stima abbia consumato circa 680.000 tonnellate di polimero nel 2013 ed è al secondo posto in termini di valore, con vendite in Europa per 1,8 miliardi di euro. La Alpla all’inizio ha costruito la propria leadership come fornitore di contenitori in HDPE per il mercato dei prodotti per la pulizia della casa, ma ora produce anche bottiglie di PET e preforme. Essa ha ulteriormente rafforzato la propria posizione nel corso degli anni sia con una politica di acquisizioni (ha rilevato la divisione europea per la produzione di preforme in PET della Tetra Pak) che attraverso una crescita organica. Dal 2010 ha aggiunto 10 nuovi stabilimenti, molti dei quali sono linee all’interno degli impianti preesistenti a disposizione dei clienti, ma ha anche abbandonato la produzione in otto siti. 
Il gruppo di recente creazione Coveris è ora il terzo più grande in Europa, con un fatturato stimato in 1,5 miliardi di euro e il consumo annuale di oltre 400.000 tonnellate di polimero. Creato dalla Sun Capital Partners, la società riunisce aziende leader nella produzione di imballaggi rigidi e flessibili. 
Il report copre tutti i principali produttori di imballaggi in plastica rigida e flessibile in Europa. L’AMI stima che questi 50 gruppi abbiano prodotto nel 2013 un fatturato complessivo di oltre 25 miliardi di euro e utilizzato circa 6,8 milioni di tonnellate di materiali polimerici in oltre 750 stabilimenti.

Europe-top-plastics-packaging-producersIT.jpg

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA