Stampa questa pagina
Pubblicato in Nutrizione
Differenze nel profilo dei macronutrienti e delle fibre alimentari dei prodotti con e senza glutine

La vasta gamma di prodotti senza glutine (GFP), imita le caratteristiche delle loro controparti contenenti glutine (GCC): lo scopo dello studio pubblicato su European Journal of Clicnical Nutrition, 73(6):930-936, 2019, da un team di ricercatori spagnoli, era di confrontare la composizione di fibre alimentari e macronutrienti di GFP e GCC attualmente disponibili in Spagna, attraverso uno studio trasversale che analizzava le differenze nutrizionali tra 621 GFP e 600 GCC sulla base delle informazioni sull'etichettatura. I prodotti alimentari sono stati classificati in uno dei 14 gruppi alimentari. I primi sei ingredienti sono stati annotati per ogni alimento. È stato utilizzato un modello di regressione lineare per spiegare le differenze nella composizione nutrizionale tra GFP e GCC, e sono stati creati tre modelli indipendenti per pane, pasta e biscotti. I risultati hanno mostrato che il GCC aveva un contenuto proteico più elevato del GFP, specialmente nella farina, nel pane, nella pasta e nella pizza. Il pane aveva un contenuto di grassi totali e saturi più elevato nel GFP, in cui l'olio di palma era il grasso principale utilizzato. Le farine e gli ingredienti amidacei utilizzati nella formulazione GFP erano farine di riso e mais, amido di mais e l'olio di palma era il grasso più usato. In conclusione, GFP non può essere considerato come sostituto equivalente del GCC.