Pubblicato in Ricerca Applicata
Carenza di vitamina D e diabete
Secondo quanto pubblicato da ricercatori spagnoli sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism (online 23 febbraio 2015), sembra che gli individui con bassi livelli di vitamina D sviluppino più facilmente il diabete, indipendentemente dal loro peso.
I risultati aiutano a chiarire la connessione tra la vitamina D, l’obesità e il diabete. 
La vitamina D aiuta l’organismo ad assorbire il calcio e a mantenere in salute ossa e muscoli; la pelle produce naturalmente questa vitamina dopo l’esposizione al sole e le persone assorbono piccoli quantitativi della vitamina anche attraverso gli alimenti, quali il latte arricchito con vitamina D. Si stima che più di 1 miliardo di persone nel mondo abbia bassi livelli di vitamina D a causa della ridotta esposizione al sole.
L’obiettivo dello studio spagnolo era confrontare i livelli di vitamina D in individui con una vasta gamma di pesi corporei (da magri a patologicamente obesi) e prendere in considerazione se erano affetti da diabete.
Sono stati confrontati i biomarker della vitamina D in 118 partecipanti all’ospedale universitario Virgen de la Victoria di Malaga oltre a quelli di 30 partecipanti dell’ospedale universitario Dr. Josep Trueta di Girona. Tutti i partecipanti sono stati classificati secondo il loro indice di massa corporea e secondo la presenza o meno di diabete, prediabete e disordini glicemici. I ricercatori hanno misurato i livelli di vitamina D nel sangue dei partecipanti e l’espressione del gene recettore della vitamina D nel tessuto adiposo.
L’analisi ha messo in evidenza che i soggetti obesi che non avevano disordini del metabolismo glucidico avevano livelli maggiori di vitamina D dei soggetti diabetici. Inoltre, i soggetti magri con diabete o un altro disordine metabolico del glucosio avevano minori livelli di vitamina D. Pertanto, sembra che la vitamina D sia direttamente correlata con i livelli di glucosio e non con l’indice di massa corporea, cioè che la sua carenza sia corregata più strettamente con il metabolismo del glucosio piuttosto che con l’obesità.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA