Pubblicato in Ricerca Applicata
La curcuma aiuta a tenere gli effetti del diabete sotto controllo?

La Curcuma Longa è una spezia arancione utilizzata in molti piatti della cucina asiatica, ma è anche al centro di pratiche mediche come l'Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese. La spezia è indicata per combattere lo stress ossidativo e l'infiammazione; inoltre, potrebbe aiutare a contrastare il diabete tenendo sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Non solo, ma potrebbe addirittura fungere da cura preventiva: uno studio uscito su Diabetes Care ha evidenziato, dopo una sperimentazione di 9 mesi, che somministrare la curcuma a soggetti prediabetici inibisce lo sviluppo completo della malattia. 

In ogni caso la pianta erbacea combatte i sintomi da diabete come il danneggiamento dei nervi, la cataratta, i problemi cognitivi dovuti al consumo di antiossidanti e antinfiammatori e combatte la sofferenza dei reni. Certo l'assunzione di curcuma per contrastare il diabete e i suoi sintomi va accompagnata ad alcuni comportamenti virtuosi come una dieta equilibrata, un esercizio regolare e una buona gestione dei livelli di stress. Aggiungere anche cannella, zenzero e cumino può essere un ulteriore aiuto alla causa. 

La curcuma non è una medicina intesa nell'accezione occidentale del termine e in nessun modo può rimpiazzare le cure tradizionali. Certamente però consumarla, come supplemento al consueto regime alimentare dedicato ai diabetici e concordandone dosi e consumi con il proprio medico curante, può avere risvolti positivi sulla salute del paziente.

 

 

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA