Pubblicato in Ricerca Applicata
Profilo bioattivo e proprietà antiossidanti delle bucce di melone

L'obiettivo del lavoro condotto da ricercatori portoghesi e pubblicato sulla rivista Food Chemistry è stato quello di caratterizzare il profilo dei composti bioattivi e l'attività antiossidante delle bucce di melone che sono state suddivise in tre frazioni: una solida con un più alto contenuto di carboidrati (84,81%); una liquida con un più alto contenuto di ceneri (11,5%); una in pellet con un più alto contenuto di proteine (34,90%). 

Lo studio sui carboidrati strutturali ha rivelato una composizione di cellulosa (27,68%), emicellulosa (8,2%) e lignina (26,46%) nella frazione solida. La frazione liquida ha fatto registrare la più alta attività antiossidante sulla base dei risultati dei saggi DPPH, ABTS e ORAC. Flavoni, acido idrossibenzoico e acido idrossicinnamico sono le principali classi fenoliche presenti in tutte le frazioni. Inoltre, sono stati quantificati anche beta-carotene, luteina, beta-criptoxantina e violaxantina. Le frazioni di melone sono ricche di nutrienti e sostanze bioattive e potrebbero essere utili per lo sviluppo di nuovi prodotti funzionali.

Lascia un commento

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer