Pubblicato in Ricerca Applicata
Efficacia antimicrobica dei contenitori per bevande in PET addizionato con argento

 

L'imballaggio attivo basato sul rilascio di ioni d'argento (Ag+) è diventato oggetto di crescente interesse. Tuttavia, le applicazioni sono rare, in particolare per le bevande, e, inoltre, rimane la questione se la quantità necessaria per l'efficacia antimicrobica sia inferiore al limite di migrazione di 0,05 mg Ag/kg di alimento proposto dall'EFSA. 

Gli esperimenti del lavoro tedesco pubblicato sul Journal of Food Engineering sono stati eseguiti utilizzando E. coli (106 UFC/mL) in acqua distillata e Z. bailii (<10 UFC/mL) in tè freddo con l'aggiunta diretta di AgNO3 a concentrazioni di 0,015 e 0,05 mg Ag/L, e utilizzando bottiglie in PET contenenti fosfato d'argento che consente di raggiungere queste concentrazioni con un rilascio di Ag+ nel contenuto. I risultati hanno mostrato che queste concentrazioni di Ag possono inibire i batteri in acqua distillata, così come nel tè freddo. Le concentrazioni di Ag a 0,05 mg/L hanno ridotto l’E. coli in acqua distillata di 105 UFC/mL e quelle a 0,015 mg/L di 102 UFC/mL. La popolazione di Z. baili è stata significativamente ridotta con la concentrazione di Ag a 0,05 mg/L, ma le cellule hanno ricominciato a crescere.

Lascia un commento

Image
Copyright © 1998-2022 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer