Pubblicato in Ricerca Applicata
I probiotici potrebbero ridurre l'incidenza delle infezioni alla gola nei bambini
Ricercatori italiani hanno pubblicato sulla rivista Drug, Healthcare and Patient Safety (vol.13, n. 6, pagg. 15-20) i risultati dello studio condotto su 61 bambini ai quali sono state somministrate  per 90 giorni compresse contenenti Streptococcus salivarius K12. Questo è un ceppo probiotico del cavo orale in grado di rilasciare due peptidi antibiotici o lantibiotici (salivaricina A2 e salivaricina B) che sono antagonisti dello Streptcoccus pyogenes, la causa batterica più importante delle infezioni alla faringe responsabile anche di episodi di otiti acute all’orecchio medio. S. salivarius K12 colonizza la cavità orale ed è stato testato il suo ruolo preventivo  nella riduzione dell’incidenza  delle faringiti e/o tonsilliti sia di origine virale che batterica nei bambini.
Sono stati scelti 61 bambini con ricorrenti problemi di infezioni alle alte vie respiratorie. A 31 di questi è stata somministrata quotidianamente per 90 giorni una compressa per uso orale contenente non meno di 1 miliardo di unità formanti colonia di S. salivarius K12 e i restanti 30 costituivano il gruppo di controllo senza trattamento. durante questo periodo sono state esaminate le infezioni da streptococco e 10 bambini per ciascun gruppo sono stati sottoposti anche al controllo delle infezioni di origine virale. Sono state anche presi in considerazioni il numero di giorni di terapia antibiotica e antipiretica e il numero di giorni di assenza da scuola per i bambini e dal lavoro per i genitori.
I 30 bambini che hanno completato il trattamento di 90 giorni hanno fatto registrare una riduzione significativa degli episodi di infezione faringea da streptococco rispetto all’anno precedente (superiore al 90%), mentre non sono state osservate differenze nel gruppo di controllo. Inoltre, il gruppo trattato ha fatto registrare anche una diminuzione significativa dell’incidenza delle infezioni orali di origine virale (80%), mentre per il gruppo di controllo non ci sono di nuovo state differenze.
Per quanto riguarda i giorni di terapia antibiotica e antipiretica sono stati rispettivamente di 900 e 228 nel gruppo di controllo e di 30 e 16 nel gruppo trattato, mentre i giorni di assenza sono stati 228 e 16. Il prodotto è stato ben tollerato dai bambini, non sono stati registrati effetti collaterali e solo un individuo si è lamentato della palatabilità.
La profilassi con S. salivarius K12 ai bambini con infezioni orali ricorrenti dovute a streptococchi porta a una considerevole riduzione degli episodi oltre a una drastica diminuzione dei giorni di terapia antibiotica e antipiretica e dei giorni di assenza da scuola o dal lavoro.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer