Pubblicato in Salute e Benessere
Le etichette salutiste influenzano la percezione degli aromi
I ricercatori del laboratorio sensoriale Sensolab, Faculty of Bioscience Engineering, Ghent University, Olanda, hanno organizzato un esperimento sensoriale con un formaggio Gouda fresco per 129 persone. Alla cieca, i partecipanti hanno assaggiato lo stesso formaggio diverse  volte, ciascuna con un’etichetta diversa, quale “leggero” o “ridotto in sale”.
I risultati, pubblicati sulla rivista Nutrients (2015, 7 (12), 10251) dimostrano che l’etichetta “leggero”, associata a un ridotto contenuto in grassi, porta a una minor accettazione del formaggio; mentre un formaggio con riportato in etichetta un ridotto contenuto in sale,  è buono quanto un formaggio regolare anche se è percepito meno salato.
Lo studio dimostra che la percezione dell’aroma avviene tra le orecchie, cioè il profilo emozionale è fondamentale, e che l’etichetta svolge un ruolo importante. Le aziende alimentari possono tenere questi risultati in considerazione, che sono anche importanti per la promozione della salute: se le persone tendono ad associare le etichette salutiste a una minore piacevolezza, i ricercatori suggeriscono che le agenzie per la salute dovrebbero iniziare a pensare a come la percezione globale dell’aroma possa essere migliorata. Una soluzione potrebbe essere lavorare con etichette salutiste più generiche in quanto focalizzarsi su ingredienti specifici non è la soluzione migliore.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA