Pubblicato in Sicurezza Alimentare
Inattivazione della Listeria sugli imballaggi in cartone

Food Control 96, 281-290, 2019 riporta un lavoro di ricercatori israeliani che hanno studiato l’inattivazione di Listeria monocytogenes  sul cartone da imballaggio – un materiale sempre più diffuso per il confezionamento alimentare – utilizzando diodi per l’emissione di luce a 410 nm.

L'integrità delle membrane cellulari è stata esaminata utilizzando la colorazione fluorescente differenziale, mentre si è impiegata la microscopia elettronica a scansione (SEM) per comprendere meglio la formazione delle colonie del microrganismo sul cartone e il danno causato alle cellule dai LED. Mentre la popolazione planctonica di L. monocytogenes potrebbe essere completamente inattivata dopo una breve fase di latenza di circa 20 minuti, l'illuminazione della popolazione sessile ha risparmiato alcuni microrganismi persistenti nonostante l’avvio immediato dell'inattivazione. Popolazioni planctoniche di inoculi pari a 3, 5 e 7 log CFU/mL sono state ridotte al di sotto del limite di rilevazione rispettivamente con trattamenti di 54, 80 e 84 minuti, mentre ce ne sono voluti 120 e 390 per raggiungere un dato costante nelle popolazioni sessili degli inoculi di 5 e 7 log CFU/cm2. Il numero di cellule con membrana danneggiata sembra aumentare con il tempo di illuminazione. Le immagini SEM hanno fornito la prova della protezione conferita dalle colonie alle cellule sottostanti. Questo studio dimostra che i LED blu hanno il potenziale per ridurre il rischio di contaminazione da L. monocytogenes negli imballaggi in cartone in condizioni di refrigerazione.

Lascia un commento

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Image
Copyright © 1998-2020 Chiriotti Editori srl Tutti i diritti riservati
Viale Rimembranza, 60 - 10064 Pinerolo - To - Italy - P.IVA e C.F. 01070350010 - Tel. +39 0121.393127 - Fax +39 0121.794480 - email info@foodexecutive.it | Disclaimer
 

PopUp Aholic

AAAAA